Il Training Autogeno

 

Il Training Autogeno è "un metodo di autodistensione da concentrazione psichica” ideato dallo  psichiatra Johannes Heinrich Schultz (1884-1970).

Il Training Autogeno attraverso  l'  allenamento (training) costante permette di  raggiungere uno stato psichico  di calma e rilassamento che si genera da sé (autogeno).

E’, quindi, un metodo di autorilassamento utilissimo per ritrovare la calma, per distendersi, per ristabilire l’ equilibrio psicosomatico  e l’armonia tra mente e corpo, agendo a  livello fisico, psicologico e  fisiologico. Praticando il TA si impara a raggiungere la calma in poco tempo e a ridurre il livello di stress  e di tensione accumulato durante il giorno.

In particolare gli effetti a livello fisico sono:


- Il recupero delle energie psico-fisiche e diminuzione della stanchezza.

- Diminuzioni di difficoltà ad addormentarsi e di insonnia

- Diminuzione degli stati ansiosi

- Autoregolazione  del ritmo cardiaco, diminuzione della tachicardia,  miglioramento della circolazione del sangue e della temperatura corporea.

-Normalizzazione delle pressione arteriosa e della digestione.

- La diminuzione o soppressione delle sensazioni dolorose.

- Miglioramento delle difficoltà  di origine psicosomatica : emicranie, gastriti, dermatiti.

Inoltre aiuta a:

- Migliorare l’ autocontrollo emotivo di fronte ad eventi stressanti

-  Controllare la rabbia: ideale anche per non perdere il controllo quando  i bambini ci fanno perdere la pazienza!;-)

- Migliorare e potenziare le funzioni mentali: concentrazione e memoria. Ideale quando si stanno preparando degli esami scolastici!

- Migliorare la capacità di introspezione, di autocoscienza e di autoconsapevolezza.

Quali  e quanti sono gli esercizi del   Training Autogeno di Base?
Il Training Autogeno  di base (TA)  è composto da sei esercizi, preceduti dalla Formulazione della Calma:

- Formulazione della Calma
- Esercizio della Pesantezza
- Esercizio del Calore
- Esercizio del Cuore
- Esercizio del Respiro
- Esercizio del Plesso Solare
- Esercizio della Fronte

Ogni esercizio si impara gradualmente. Si  impara un esercizio  alla volta e poi occorre  eseguire regolarmente a casa l’esercizio, ogni giorno. Quando l'esercizio è ben appreso, si passa a quello successivo.

Come si svolgono gli Esercizi?
Gli esercizi del Training Autogeno consistono nel ripetere mentalmente formule verbali, che sono ideate per ciascun esercizio con lo scopo di realizzare stati mentali e vissuti psicosomatici specifici che portano al rilassamento, alla calma e all’autocontrollo.

Per chi è utile il training autogeno?

Praticamente per tutti. Solo in rari casi non è consigliabile l'apprendimento del TA.

Training autogeno e Sport

Il training autogeno si usa anche nello sport e serve per gestire e contrastare  l'ansia e la tensione preagonistica, prima delle gar e migliorare e aumentare l’autoconsapevolezza dello sportivo.

Inoltre per gli sport che comportano resistenza il gesto atletico deve essere senza tensioni muscolari inutili e quindi il TA  serve a diminuire le risorse perse a causa di  tensioni muscolari, che nascono da  un’ eccessiva concentrazione o eccessiva determinazione.

Facciamo un esempio: in una gara di resistenza  di  15km correre con i pugni serrati  può far perdere energia che viene sottratta alle gambe.
Attraverso il training si migliora l’autoconsapevolezza corporea e si  vanno quindi a rilassare, diminuire e ridurre queste tensioni muscolari.