La Psicoterapia

 
Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) la salute mentale è  “uno stato di benessere emotivo e psicologico nel quale l’individuo è in grado di sfruttare le sue capacità cognitive o emozionali, esercitare la propria funzione all’ interno della società, rispondere alle esigenze quotidiane della vita di ogni giorno, stabilire relazioni soddisfacenti e mature con gli altri, partecipare costruttivamente ai mutamenti dell’ambiente, adattarsi alle condizioni esterne e ai conflitti interni.” 

 

In Italia, le difficoltà psicologiche e i disturbi mentali rappresentano una delle maggiori fonti di carico assistenziale e di costi per il Servizio Sanitario nazionale. I disturbi mentali si rilevano in tutte le età e possono essere collegati a difficoltà nella vita quotidiana, nei rapporti affettivi familiari e interpersonali, nel lavoro o nell'ambito della socialità.

 

La psicoterapia rappresenta una strategia e uno strumento utile per dare sollievo alle difficoltà psicologiche e relazionali che le persone possono incontrare durante la loro vita.

 

 

La psicoterapia si pone come obiettivo la cura del disagio o del disturbo psicologico e si differenzia dalla consulenza psicologica in quanto è finalizzata ad un cambiamento, che nasce da un lavoro più profondo di conoscenza di sé stessi.

 

Il disturbo psicologico si può manifestare attraverso una sintomatologia specifica (ansia, tristezza...) oppure in assenza di disturbi specifici. In entrambi i casi la psicoterapia porterà la persona a sviluppare una maggiore consapevolezza di sé stesso, una maggiore armonia con sè stessi e nei rapporti interpersonali.

 

L'obiettivo del percorso psicoterapeutico è finalizzato ad alleviare il disagio, a fronteggiare le situazioni di difficoltà attraverso nuove modalità comportamentali e relazionali più funzionali.

 

Esistono diversi modelli di intervento in psicoterapia (psicodinamico, cognitivo-comportamentale, strategico, sistemico-familiare): obiettivo del processo terapeutico è che il paziente abbia  una diminuzione di sintomi psicopatologici, crei una nuova immagine di sé, comprenda le convinzioni, le  emozioni e  i sentimenti che nutre verso sé stesso e gli altri e abbia un cambiamento umano che migliori la sua capacità di tollerare e gestire le situazione di vita quotidiana.

 

La durata di un percorso psicoterapeutico non è sempre prestabilita, variano dalla persona e dal tipo di sofferenza psicologica. Gli incontri si svolgono settimanalmente, bisettimanalmente o quindicinalmente.

 

In caso di sintomatologia acuta (ansia acuta, depressioni gravi) può essere necessario l'ausilio di un'adeguata cura farmacologica prescritta da un medico psichiatra. La farmacologia, in tal caso, affianca il lavoro psicoterapeutico.

 

Esistono diversi modelli di psicoterapia in Italia. I nostri modelli di intervento sono la psicoterapia cognitivo comportamentale e la psicoterapia psicodinamica

 

Download
Psicoterapie.-Modelli-a-Confronto.pdf
Documento Adobe Acrobat 298.8 KB